Uomo troppo motivato sbatte contro un muro

La Motivazione nel Network Marketing non serve a Nulla

Oggi voglio parlarti di una VERITA’ contro-intuitiva. In tanti dicono che per avere successo nel Network Marketing bisogna essere “motivati”. Probabilmente te lo ha detto la tua UpLine (quello che ti ha reclutato), lo avrai sentito negli incontri di formazione e molto probabilmente lo avrai sentito anche nel video di presentazione dell’attività il primo giorno quando ti hanno proposto di diventare un incaricato con la tua azienda.

Ascoltami … non è assolutamente così. Ti hanno preso in giro! E’ la più grande bugia che sia mai stata inventata nella storia del Network Marketing.

La storiella della Motivazione è una presa per i fondelli. Personalmente sfido chiunque a farmi conoscere anche 1 sola persona che sia riuscita a diventare ricca con la “Motivazione” (a parte quelli che vendono corsi di motivazione da Anthony Robbins in giù). 

A me le persone motivate e invasate che fanno network e che se ne vanno in giro per il mondo a raccontare la storiella che hanno trovato “la formula magica per diventare ricchi“, “l’opportunità di business migliore della storia“, mi sembrano tante scimmie ammaestrate!

Smettiamola di raccontare bugie!La Motivazione nel Network Marketing non serve a Nulla ! se non  sai cosa fare.

La maggior parte dei corsi che propongono le aziende di Network Marketing sono orientati allo sviluppo della “motivazione” e in alcuni casi alla sola  conoscenza del prodotto perché pensano che la motivazione e l’entusiasmo delle persone basti a diffondere capillarmente un prodotto. Poveri illusi! dico io. Usano le persone come carne da macello nella speranza che qualcuno riesca  vendere qualcosa o a reclutare un campione della vendita!

La verità è questa : Gente che fino a ieri nella migliore delle ipotesi faceva lo “statale” non può diventare in sole 24 ore un dirigente d’azienda solo in virtù di un corso di motivazione della durata di 2 ore di teoria + 2 ore di applausi, musica e balletti. Se così fosse il mondo sarebbe pieno di imprenditori ed avremmo risolto il problema della disoccupazione! Ma così non è ! l’Italia è piena di disoccupati e anche l’Europa non se li fa mancare. Per creare un imprenditore ci vuole TEMPO e COMPETENZA.

Come ben saprai se hai provato a fare network per qualche mese, la motivazione e la conoscenza del prodotto non bastano. Certo forse la motivazione ti darà la forza e il coraggio per fare la prima telefonata. Ma non ti servirà ad andare avanti e a sviluppare quella indispensabile costanza che ti serve per ottenere il successo!

La cosa che mi fa tristezza più di tutte è che tutte le persone ci credono alla storiella della motivazione e si FANNO MALE da sole.

Ti racconto come funziona : Solitamente capita che le persone che hanno aderito ad una proposta di network marketing dopo le prime 2 o 3 riunioni e dopo il primo inutile corso di formazione motivazionale, dove si parla di Legge di Attrazione, Osho e quant’altro, dove c’è tanta musica, applausi a non finire e il filmino con la storie del fondatore dell’azienda (e relativa glorificazione),  si sentono davvero motivate! Dentro di loro percepiscono davvero la sensazione di poter spaccare tutto. E credono di riuscire a fare qualcosa! E… invece di mettersi a studiare e a cercare di affrontare questa sfida in modo professionale, scappano via come dei folli invasati, convinti di essere i migliori, convinti che stanno realizzando il loro destino di grandezza e vanno dritti  a schiantarsi contro il MURO!

Vanno a fare le presentazione e puntualmente arriva il primo “NO” e per loro è come se avessero preso un bel calcio nelle palle! Al secondo “NO” si sentono ancora più abbattuti e al terzo mollano dicendo “il network marketing non funziona è una truffa“. Certo se lo fai in questo modo … sei destinato a Fallire!

Il problema è questo: le aziende che operano nel Network Marketing sono solitamente aziende fortemente molto orientate al prodotto. Nascono attorno ad un brevetto, ad un’idea originale e fanno di questo il centro di tutta la loro attività. Preferiscono spendere i loro soldi in ricerca e sviluppo per perfezionare il prodotto ma raramente investono due centesimi per fare un po di pubblicità, lasciando l’onere (e l’onore) della commercializzazione del prodotto a tanti distributori indipendenti.

Tuttavia, come tu puoi facilmente intuire chiedere a persone che nella vita hanno sempre fatto altro nella vita, di diventare improvvisamente degli imprenditori, non è proprio una cosa semplice e la motivazione da sola non è sufficiente.

Bisogna sapere cosa fare !

Come fare la presentazione, come essere persuasivi, come trovare persone al di la della loro cerchia ristretta di parenti e amici e così via.

Il Network Marketing è una vera e propria professione ! e va svolta in modo professionale!

Che senso ha essere motivati se poi le uniche due persone a cui fai la presentazione sono tua mamma e tuo cugino ?

Negli anni ho codificato 5 ruoli e relative competenze che devono essere interpretati per avere successo nel network marketing. Leggi con attenzione e fai tesoro di quello che ti dico.

Per avere successo nel Network devi riuscire a interpretare bene 5 ruoli aziendali differenti: Il venditore, il selezionatore, il responsabile delle risorse umane e il formatore.

Nel Network Marketing sei un vero e proprio imprenditore, con una sola differenza: mentre un imprenditore tradizionale avendo a disposizione risorse economiche da investire, assume personale che faccia per lui il lavoro che non è capace di fare, nel network marketing devi fare tutto da te. Nel network Marketing devi fare in modo eccellente  in 5 aree di attività:

  1. Devi diventare il venditore numero 1 della tua azienda (la io S.p.A.), perché i prodotti o i servizi di cui sei incaricato alla vendita devono essere venduti altrimenti non circolano soldi.
  2. Devi essere l’esperto di recruiting della tua azienda, perché devi essere capace di reclutare altre persone come te nella tua azienda che abbiano determinate caratteristiche e che facciano il tuo stesso lavoro.
  3. Devi essere il leader carismatico della tua azienda perché devi imparare a motivare giorno per giorno la tua squadra e fare in modo che facciano sempre di più per loro e per le loro famiglie.
  4. Devi essere anche un buon formatore, perché tutto il business si basa sulla capacità di trasferire competenze e di far si che gente normale diventi gente speciale, cioè imprenditori.
  5. Devi diventare un esperto di marketing, perché  non puoi limitarti a lavorare con le tue sole conoscenze dirette e con i tuoi amici di scuola.

Per questo dico che il Network Marketing non è per tutti. E’ una sfida importante che solo in pochi riescono a portare a termine.

Queste sono anche le 5 competenze fondamentali che andiamo a sviluppare con il percorso di studi della Network Marketing ACADEMY, e di questo ti parlerò anche in altri articoli. Per il momento ti lascio queste riflessioni e ti invito a leggere la Network Marketing Survival Guide e iscriverti al nostro podcast su Itunes .

 

 

HEY TI È PIACIUTO QUESTO ARTICOLO ?

Condividilo anche su LinkedIn con i tuoi contatti  Clicca su Share qui sotto e fallo leggere anche ai tuoi amici e colleghi

network marketing Survival Guide La guida definitiva per non perdersi nella GIUNGLA del Network MarketingRISORSE UTILI

Ancora non lo hai Letto ? è Gratis affrettati a scaricarlo

Network Marketing Survival Guide -La guida definitiva per non perdersi nella GIUNGLA del Network Marketing”, ti insegnerà come raggiungere grandi obiettivi e alti livelli di soddisfazione con la tua attività!

  • Ottieni la “Mappa per orientarti nel mondo del Network Marketing
  • Le 10 FATALI Minacce in cui incorrono tutti i principianti 
  • Le 10 FATALI Minacce in cui incorre chi si sente già un Veterano del MLM
  • Le 5 competenze per il networker di successo

 

 

4 Comments

  • Alessandro Carli

    Reply Reply 9 marzo 2015

    Sono anch’io un coach e un formatore e mi dico molto d’accordo con te. Sono anni che dico che la motivazione da baraccone dà una spinta iniziale, ma poi svanisce nel nulla.
    Capisco, tuttavia, anche chi la difende. La motivazione deve avere lo scopo di mettere le persone in contatto con uno stato mentale che è “potenzialmente” permanente. Il problema sta solo nel fatto che tutto, alla fine, dipende dalla verve e dalla vivacità del presentatore e, difatti, viene poi a crearsi una sorta di dipendenza emozionale con lui. Quando la persona si sente nuovamente scarica, non vede l’ora di rifare un tagliando con il motivatore di turno. Questo tutto è fuorché crescita personale e alla fine si ritorce proprio sui gestori del network (come sappiamo, il “turnover” umano del network marketing è altissimo)
    Detto questo, non possiamo rimuovere l’aspetto emozionale dalle cose. La competenza, da un punto di vista “tecnico” è basilare e sono totalmente d’accordo, ma esiste anche una competenza emozionale che riguarda la capacità di automotivarsi in modo serio e duraturo. E qua le capriole sul palcoscenico non c’entrano niente.

    • lucianocassese

      Reply Reply 9 marzo 2015

      Ciao Alessandro
      Innanzitutto grazie del commento e del tuo contributo.
      Come dici tu “l’aspetto emozionale dalle cose” Non può essere rimosso, proprio per questo sostengo che la Motivazione DURATURA nel tempo si costruisce sui risultati positivi. In un ottica cronologica La competenza tecnica precedere i risultati e i risultati producono la Motivazione. Per questo sostengo l’importanza delle competenze 😉

  • Alain Mazzari

    Reply Reply 11 marzo 2015

    Sono parzialmente d’accordo con i punti che hai espresso. Una seria azienda di Network Marketing dovrebbe supportare i propri collaboratori a livello formativo nella conoscenza del prodotto che distribuisce e contemporaneamente attraverso un percorso di crescita personale nell’ambito della comunicazione e della leadership. Troppo spesso si vedono aziende che puntano tutto sull’aspetto motivazionale portando all’eccesso questo concetto senza curarsi di fare realmente crescere le persone. Questo succede in particolare modo quando il valore del prodotto è discutibile e si cerca quindi di sovrastrutturarlo attraverso un approccio motivazionale che punta tutto sull’entusiasmo a discapito della competenza. Il problema è che la maggiore parte delle aziende che si presentano nel Network Marketing sono studiate per avere una durata di 3/5 anni e strutturate al solo scopo speculativo.
    Per contro ci sono invece aziende serie (purtroppo non molte) con alle spalle più di 40 anni di esperienza e investimenti in questo settore che lavorano con grande serietà, impegno e distinzione.
    Mi permetto invece dissentire con quanto scritto dal Sig. Roberto Rigato: nel Network Marketing, quello serio, non si guadagna per posizione ma per creazione di valore. Io sono attivo da circa 4 anni, ma guadagno assai di più di molte persone che mi hanno preceduto e questo perchè sin dall’inizio ho dato a questa opportunità professionale la stessa importanza che riconoscevo all’azienda che avevo fondato e che mi trovavo a dirigere. Certo la motivazione non è nulla senza competenza, ma nel contempo non serve a nulla sapere cosa fare se prima non si ha compreso perchè farlo.

    • lucianocassese

      Reply Reply 11 marzo 2015

      Ciao Alain
      Innanzitutto grazie per questo commento accurato che aggiunge valore a questa discussione, con la testimonianza della tua esperienza.

      Io aggiungerei a quello che hai detto tu “la formazione sui prodotti” anche la formazione in Marketing e Vendite. Vendere è una professione con tanto di competenze.
      Allo stesso modo anche Fare Marketing (cioè trovare contatti anche al di la della propria lista di amici) è una competenza importante che va imparata.

Leave A Response

* Denotes Required Field