Il biglietto da visita di successo del networker

Il biglietto da visita del networker di successo

 

Se sei impegnato nel network marketing anche tu, come me, probabilmente hai a che fare con molte persone. Tutti i giorni in giro per fare vendite alle riunioni di multi level marketing, ai seminari, ai convegni ai semplici appuntamenti con dei potenziali clienti . Alla fine delle conversazioni ti trovi a rispondere alla domanda: “hai un biglietto da visita?” Convenzionalmente ci si scambia i propri biglietti e ci si saluta. Quando qualche tempo dopo il tuo cliente potenziale tirerà fuori il tuo biglietto dal portafogli, avrà come elemento più importante per ricordarsi di te proprio lo stile del tuo biglietto. Col passare del tempo, i dettagli della conversazione fatta sfumano e il biglietto resterà come testimonianza tangibile della personalità del proprietario.

Il biglietto da visita è uno strumento di comunicazione ever green, anche in questa era ad alta tecnologia. Però il fatto che il biglietto abbia un forte impatto e sia ricordato, insieme al suo proprietario, dipende dalla sue qualità: tipo di carta, colori, caratteri, dimensioni, diciture, ecc.

Qualora la tua azieda, come la mia, ti consenta liberamente di utilizzare il logo per creare biglietti da visita personalizzati, puoi utilizzare un po’ di fantasia e creatività per un biglietto che lasci il segno.

Se hai deciso di fare del tuo biglietto da visita uno strumento di marketing è opportuno che ti fermi un attimo a pensarci un po’ su senza lasciare tutto al caso o peggio alla completa discrezionalità del grafico.

Il mio consiglio è di riportare sul biglietto da visita le grafiche e i colori del proprio brand e della propria azienda, quanto più è possibile. Per esempio se l’azienda per la quale lavori ha un logo e un sito internet con una certa grafica, fai in modo di richiamare ad essa ricreando gli stessi colori sul tuo biglietto. Grafiche troppo differenti creano confuzione e sono difficilli da ricordare. Usa quindi un design coordinato con l’immagine istituzionale dell’azienda, e questo ti consentirà di essere più facilmente ricordato.

Per quanto riguarda le misure del biglietto, è vero che anche qui potenzialmente puoi spaziare quanto vuoi. Evita di creare biglietti e troppo piccoli o troppo grandi, per entrare in un portafogli. Il consiglio a chi per la prima volta crea i suoi biglietti da visita è  di rinunciare a forme particolari o a dimensioni non standard evitando una eccessiva originalità. I formati classici per i biglietti da visita sono 8,00 cm X 5,00 oppure 8,50 cm X 5,50.

Sullo spessore della carta, ti consiglio di non essere avaro e lasciare un biglietto che sia bello spesso che dia l’impressione di solidità e non si rovini nel tempo. Una grammatura di 300 gm dovrebbe andare bene. Una originalità che ti puoi concedere facilmente è quella dei bordi arrotondati, sono moderni come aspetto e durano di più nel tempo. Gli spigoli appuntiti si rovinano presto nel portafogli 😉

La tipologia di carta può essere opaca o lucida. La prima è molto adatta se il biglietto che contiene molto testo, la seconda invece si accoppia meglio con immagini e foto, anche se è difficile scriverci un appunto a penna, se dovesse essere utile durante una conversazione.

Per quanto riguarda la stampa, quando uscirono le stampanti a getto di inchiostro, un po’ di anni fa, molte persone decisero di stamparsi i biglietti a casa. Oggi questa strategia non ha più alcun senso perché ci sono dei servizi on line che per bassi prezzi fanno un lavoro di qualità senza paragoni.

Altrimenti ti puoi sempre rivolgere ad uno stampatore tradizionale e farti supportare nel processo decisionale.

Bene, adesso hai i tuoi splendidi biglietti da visita. Ricordati di scambiarli verso la fine di una piacevole conversazione, se vuoi essere ricordato come una persona interessante. La conversazione lascerà una piacevole traccia associata al tuo biglietto da visita. Se vai in giro a chiedere o lasciare biglietti senza che ci sia stata una conversazione di un qualche interesse, probabilmente avrai sprecato il tuo tempo. Annota piuttosto qualcosa sul biglietto che ricevi, per esempio di mandare una presentazione aziendale alla email segnata.

Bisogna dire in tutti i casi che l’esigenza di scambiarsi biglietti da visita può risultare leggermente formale, in qualche ambiente. In alcuni casi ci si scambia un numero di telefono al volo, attraverso i cellulari. Però va detto che il biglietto funziona ancora molto bene, per riassumere un po’ di informazioni che poi saranno di supporto al collegamento digitale. In pratica, prima di scambi un biglietto e poi ti colleghi sul linkedin, su facebook, ecc.

 

 

HEY TI È PIACIUTO QUESTO ARTICOLO ?

Condividilo anche su LinkedIn con i tuoi contatti  Clicca su Share qui sotto e fallo leggere anche ai tuoi amici e colleghi

network marketing Survival Guide La guida definitiva per non perdersi nella GIUNGLA del Network MarketingRISORSE UTILI

Ancora non lo hai Letto ? è Gratis affrettati a scaricarlo

Network Marketing Survival Guide -La guida definitiva per non perdersi nella GIUNGLA del Network Marketing”, ti insegnerà come raggiungere grandi obiettivi e alti livelli di soddisfazione con la tua attività!

  • Ottieni la “Mappa per orientarti nel mondo del Network Marketing“
  • Le 10 FATALI Minacce in cui incorrono tutti i principianti
  • Le 10 FATALI Minacce in cui incorre chi si sente già un Veterano del MLM
  • Le 5 competenze per il networker di successo

 

Leave A Response

* Denotes Required Field