Emgoldex piano compensi

Emgoldex truffa o opportunità di guadagno?

Con questo articolo inauguriamo la rubrica delle “recensioni”. Le recensioni avranno tutte lo stesso Titolo “truffa o opportunità di guadagno?“.  Di tanto in tanto recensirò una struttura di network marketing . Oggi cominciamo con questa “EMGOLDEX truffa o opportunità di guadagno”!

Questa serie di articoli ti sarà utile e ti guiderà nella scelta della tua azienda! Premetto che quello che leggerai in questo articolo sono solo opinioni mie personali, e sono frutto delle mie esperienze professionali.

In Italia è possibile scegliere tra innumerevoli aziende che utilizzano il sistema del network marketing per distribuire i loro prodotti e servizi.

Non tutte le aziende sono uguali. E’ diverso il tipo di opportunità che offrono, è diversa la loro chiarezza e trasparenza e in alcuni casi si può incappare in situazioni davvero incresciose, in vere “avventure sfortunate”.

E’ importante non lasciarsi andare a giudizi affrettati o fermarsi al giudizio del primo blogger che ci capita di leggere. Quindi ti invito sin da subito anche a consultare altri articoli ed alti punti di vista. Informati e fatti na tua opinione! Prima di tutto però, devi conoscere cosa è uno Schema Ponzi e come ne puoi stare alla larga! Ho scritto un articolo che parla dei sistemi piramidali che trovi seguendo questo link .

Internet è uno strumento allo stesso tempo prezioso, per la partecipazione ampia che consente, e pericoloso per la facilità con cui è possibile lasciare traccia anche con pareri non informati.

L’azienda di cui ti parlo in questo primo articolo è Emgoldex.

Si tratta di un’azienda tedesca nata nel 2010 che commercializza lingotti d’oro di piccola taglia, da 1 a 100 grammi e che offre l’opportunità di investire in questo settore  (ORO) con un piccolo budget iniziale e il coinvolgimento di due amici.

Nel giro di poche settimane l’azienda promette di farti porta a casa lingotti d’oro o un valore corrispondente a circa 7000 euro.

In pratica la Emgoldex ti permette di acquistare oro in lingotti con un investimento di 150 euro entrando a far parte di quello che è chiamato “Tavolo Preliminare”.

Il tavolo è composto da 15 posti occupati, collocati in una matrice. Ogni persona che effettua l’investimento versa 150. La prima persona che entra nella matrice (chiamata Tavolo) porta due amici che a loro volta ne portano altri due, che ne portano due fino ad arrivare a 15 persone in 4 livelli della rete.

Emgoldex piano compensi

Ogni volta che si compone il tavolo con 15 persone il tavolo viene diviso in due e chi è al primo livello riceve il suo primo bonus di 1040 euro di cui:

Una parte di 540 euro verrà usata per l’iscrizione al tavolo principale e l’altra parte tolto il 7% di tasse verrà già accreditata in oro sul conto. A questo punto si hanno diverse possibilità:

  1. Chiedere che venga spedito a casa l’equivalente in oro della cifra fino ora guadagnata.
  2. Vendere direttamente ad Emgoldex l’oro ricavato e ricevere un bonifico da parte dell’azienda.
  3. Depositare l’oro nel magazzino autorizzato.

I restanti utenti, divisi in due tavoli ognuno con 8 posti da riempire continueranno il ciclo. Quindi chi era al primo livello passerà al secondo e via dicendo fino ad arrivare nella stessa situazione in cui era chi ha cominciato ed ottenuto il primo bonus.

L’unico vincolo è costituito dalla necessità di inserire prima che il tavolo si chiuda due clienti all’interno del progetto.

La seconda possibilità è data dall’accesso al tavolo principale con un investimento di 540 euro o dopo avere chiuso il tavolo preliminare. Anche questo tavolo funziona con una logica simile a quello preliminare.

L’azienda afferma che questo metodo è creato per permettere di effettuare l’investimento anche a chi non dispone di grandi cifre, creando appunto questo metodo di acquisto di gruppo.

I sostenitori di questo progetto affermano che con il network marketing non si hanno guadagni diretti dalle persone sottoposte come nei sistemi piramidali, ma i guadagni si percepiscono dall’azienda madre. Questa è una affermazione Lapalissiana . Certo che i guadagni si percepiscono dall’azienda! La questione è capire il processo di “costruzione del valore” cioè da dove arrivano i soldi che guadagna l’azienda e poi successivamente che vengono distribuiti agli incaricati. E su questo le “ombre” sono tante. “In altre parole do dove vengono i soldi che guadagnano gli incaricati?

In rete la Emgoldex è molto chiacchierata, non sono poche le recensioni negative ed i campanelli d’allarme, come gli incidenti giudiziari della società negli U.S.A Paese notoriamente benevolo nei confronti del network marketing. A questo proposito ti invito a documentarti anche su altri siti web e a non fermarti a queste mie considerazioni (per i guai giudiziari di Emgoldex in america leggi : http://behindmlm.com/companies/civil-fraud-charges-filed-against-us-emgoldex-investors/).

Cosa ne penso io e perché ho detto di no quando me l’hanno proposta ?

Personalmente diffido dei sistemi a Matrice in quanto non sono sostenibili nel lungo periodo. Prima di elencarti le mie perplessità su questo network devo farti una piccola premessa in merito al tema della “costruzione del valore”

Non so te ma io sono convinto che nella vita i soldi non si creano dal nulla ma trasferendo “Valore Reale”.

Ti faccio un esempio così capisci dove voglio arrivare :  se faccio l’avvocato ho bisogno di un computer una stampante qualche libro e poi ci metto il mio lavoro. Spendendo 3000 euro per computer stampante e qualche libro (investimento) posso pensare di ottenere nel primo anno di attività un guadagno medio di 30.000 euro (1000% di rendimento).  Questo rendimento (molto ottimista) è frutto della componente LAVORO (Per fare l’avvocato devi farti un mazzo infinito, studiare fare esami abilitarti etc. etc.).

Se faccio il commerciante il mio rendimento sull’investimento diminuisce perché aumenta la componente del capitale investito. Per aprire un negozio in un piccolo paese in provincia devo immobilizzare minimo 50/60.000 euro per comprare la merce, pagare un affitto mensile dei primi 12 mesi, mettere in giro qualche volantino pubblicitario, pagare le bollette etc. etc. per avere un fatturato medio nel primo anno di attività di 40/50.000 euro con un ritorno sull’investimento. Tolte le tasse sarò fortunato se riuscirò già nel secondo anno a recuperare quanto investito (ritorno del 50%).

Un ritorno su un investimento economico del 1400% come quello che promette Emgoldex non esiste nemmeno nell’attività medica dei dentisti  dove sia la componente lavoro che la componente investimento sono notevoli. Da dove viene un guadagno del 1400%? In poche settimane per di più?

Il dubbio è che questi guadagni Importanti provengano dall’attività di reclutamento piuttosto che dal “processo di creazione del valore”. In pratica si guadagna perché c’è qualcuno che si iscrive come avviene negli schemi piramidali!

Se vuoi fare i soldi nella vita devi trovare un modo REALE e CONCRETO di migliorare la vita delle persone ! Devi trasferire Valore: “do a qualcuno una cosa che gli serve e lui mi da i soldi che mi servono”. Tutto qui !

Forse mi sbaglio ma, studiando il piano marketing di Emgoldex mi sembra che il sistema implementato assomigli un po troppo ad uno schema Ponzi. Sviluppando il piano marketing con un semplice foglio excel sembra che il sistema non sia proprio sostenibile nel lungo periodo! Forse mi sbaglio forse vanno fatti altri calcoli ma è proprio insostenibile. Speriamo che qualche partecipante voglia commentare questo articolo portando qualche elemento di valutazione in più.

Altro elemento di dubbio è quello relativo al prodotto trattato: ORO!

L’Oro è il bene economico per eccellenza e fino agli anni ’70 era utilizzato come moneta internazionale (il sistema del gold standard faceva sì che l’oro rappresentasse l’unità di misura del valore delle monete). L‘Oro è il prodotto che tutti vogliono ! L’ORO è Moneta contante. Proprio per questo motivo l’oro conserva un valore intrinseco molto alto.

Ogni bene sul mercato ha un prezzo che è dato dalla somma di tutte le voci di costo che ne hanno concorso ala produzione e commercializzazione.

Orbene ! Un grammo d’oro ha un prezzo standard che può variare (di poco) solo in funzione della lavorazione. I margini commerciali sono per forza di cosa molto bassi!

Diversamente da un succo di frutta o un integratore, l’oro è sempre oro e quindi il suo prezzo sarà sempre lo stesso. Non ci sono spazi per grandi margini commerciali.

Se ti vendo un succo di frutta posso raccontarti quello che voglio per aumentare il prezzo e guadagnare una provvigione commerciale altissima! Posso dirti che ha un brevetto particolare, che ci hanno aggiunto la sostanza più preziosa del mondo, che l’ha fatto direttamente la regina Elisabetta schiacciando la frutta con l’alluce del suo piede destro, che la frutta è stata coltivata nel giardino privato del Papa e l’ha toccato il DalaiLama con la sua energia di meditazione. Ma l’ORO no !

L‘Oro è come la moneta contante non può variare troppo di prezzo sul mercato. Compreresti una mia moneta da 50 euro per 80 euro solo perché l’ho tenuta io in mano? penso proprio di no! Come vedi non c’è spazio! I margini per remunerare il lavoro commerciale (i networker) non ci sono!
Ci sono anche altri network che si occupano di oro e proprio per questo motivo hanno poca fortuna. In questi Network l’oro viene venduto ad un prezzo maggiorato anche dell’80% rispetto al prezzo medio di mercato per consentire di remunerare tutta la rete commerciale. Tutti i network che fanno ORO vendono lingotti ad un prezzo quasi il doppio dei normali prezzi di mercato.

Bene la mia domanda è questa:

“come fa Emgoldex a far guadagnare un ricavo sull’investimento del 1400% quando il “prodotto Oro” non ha margini commerciali alti? e questo senza far perdere soldi a nessuno?”

“Cosa succede se chi si iscrive non riesce a chiudere il Tavolo una volta iscritto?”
Ripeto il sospetto è che questi guadagni Importanti provengano dall’attività di reclutamento piuttosto che dal “processo di creazione del valore”. In pratica si guadagna perché c’è qualcuno che si iscrive come avviene negli schemi piramidali!

Naturalmente chi vuole può rispondermi nei commenti a questo articolo .

Le informazioni contenute in quest’articolo sono frutto di ricerche e di interviste, chiunque vuole raccontare la sua esperienza o lasciare un commento è il benvenuto, ti ricordo che non accetto giudizi di valore non documentati frasi del tipo “è vero è una truffa” oppure “io guadagno e per questo ti sbagli” .

Mi aspetto che mi racconti la tua esperienza e un commento che aggiunga elementi di valutazione e valore per il lettore allo stesso modo di come ho fatto io 😉

HEY TI È PIACIUTO QUESTO ARTICOLO ?

Condividilo anche su LinkedIn con i tuoi contatti  Clicca su Share qui sotto e fallo leggere anche ai tuoi amici e colleghi

network marketing Survival Guide La guida definitiva per non perdersi nella GIUNGLA del Network MarketingRISORSE UTILI

Ancora non lo hai Letto ? è Gratis affrettati a scaricarlo

Network Marketing Survival Guide -La guida definitiva per non perdersi nella GIUNGLA del Network Marketing”, ti insegnerà come raggiungere grandi obiettivi e alti livelli di soddisfazione con la tua attività!

  • Ottieni la “Mappa per orientarti nel mondo del Network Marketing“
  • Le 10 FATALI Minacce in cui incorrono tutti i principianti
  • Le 10 FATALI Minacce in cui incorre chi si sente già un Veterano del MLM
  • Le 5 competenze per il networker di successo

 

12 Comments

  • Daniele

    Reply Reply 19 maggio 2015

    Carissimo Luciano,

    Mi chiamo Daniele e sono un cliente Emgoldex soddisfatto e fiero di questa Azienda.

    Il suo articolo è pieno di inesattezze che sicuramente non sono da addebitare a Lei, ma a chi Le ha spiegato il funzionamento del piano Marketing di Emgoldex.

    Potremmo stare ore a discutere su Emgoldex si o Emgoldex no e francamente mi interessa poco visto che Lei l’ha già “bollata” come schema ponzi mettendo link interni per indicizzare meglio il suo articolo e portare traffico al suo “disinteressatissimo” blog.

    Perché invece di parlare male di altre realtà che competono con le Vostre opportunità non dite qual’è il vero scopo del Vostro giudicare?

    Perché se Lei pensa che siamo tutti qui con la buccola al naso si sbaglia di grosso … TUTTI e ripeto TUTTI ( Lei compreso) coloro che parlano male di Emgoldex hanno i loro tornaconti e vantaggi dal farlo.

    Emgoldex è chiaccherata certo e questo vi spinge a fare recensioni al quanto scadenti solo per avere un’indicizzazione migliore e poter portare gente più o meno credulona sulle Vostre pagine per poi casomai propinargli il report acchiappa indirizzi ( che guarda caso c’è infondo alla recensione) e inserirli così nel vostro funnel commerciale … almeno ditelo che il Vostro scopo e questo … ditelo che in realtà non siete dei paladini della giustizia … ditelo che avete secondi fini.

    Anche perché si vede benissimo.

    Ora sicuramente lei mi potrà obiettare che io non ho risposto ai suoi dubbi in merito ad Emgoldex … e nemmeno lo farò, perché come certamente saprà, visto che è un esperto di Network Marketing, è inutile parlare con persone che non hanno voglia di confrontarsi e parlano per partito preso.

    Però una cosa la voglio dire … Emgoldex NON è un investimento, come Lei ha detto, e in Emgoldex NON ci sono incaricati alla vendita. Emgoldex è sicuramente un Network diverso dai soliti Network ( attenzione ho detto diverso non migliore, non mi permetterei mai) ed è fatto da persone che si prendono l’impegno di far crescere l’azienda attraverso il Marketing di fidelizzazione/sponsorizzazione, che come saprà è attuato dalle maggiori Multinazionali, e per questo lavoro l’azienda ci paga.Emgoldex non è una Onlus che regala soldi, anzi, Emgoldex guadagna su tutto, ma non vendendo pomate o integratori resta più ostico capire come e questo lo capisco, ma da qui a bollarlo come Ponzi ce ne passa. Non so cosa ci sia di così strano, ma rispetto l’opinione di tutti … a patto che l’opinione non sia mossa da secondi fini come le ho detto in precedenza.

    In merito ai problemi avuti in America deve documentarsi meglio visto che la stessa SEC ha dichiarato Emgoldex estranea alla truffa (anzi danneggiata dalla stessa) che avevano intrapreso utenti esterni all’azienda spacciandosi per una fantomatica Emgoldex USA Inc.

    Spero che abbia il coraggio di pubblicare questo mio commento anche se non risolve gli amletici dubbi da lei creati … mi dispiace, ma proprio non ce la faccio a giocare al giochino del mio è più lungo del tuo.

    In fede
    Daniele

    P.S. Complimenti per tutte le accortezze in fatto di SEO che ha messo nella recensione … ha avuto buoni maestri.

    • lucianocassese

      Reply Reply 19 maggio 2015

      Caro Daniele
      Come vedi non ho censurato il tuo commento nonostante non rispondesse a nessuna delle domande che avevo posto nell’articolo, venendo così meno ad una delle regole che mi ero dato per la gestione dei commenti (Pubblicare solo commenti che presentavano un contenuto tecnico e che dessero valore alla discussione).

      Innanzitutto vorrei precisare un fatto :
      Su questo blog e su tutto questo mio sito web, non promuovo alcun Network e non faccio reclutamento pre nessuna struttura. Questo sito, come Sto arrivando! già chi mi segue da un po’ è un prodotto EDITORIALE (un piccolo giornale se vuoi) e promuove prodotti editoriali di Formazione (corsi di formazione per chi fa network marketing). Preciso che la mia professione principale è quella Formatore ed editore on line (come si può leggere anche dal mio profilo).

      Hai ragione quando dici che lavoro bene on line e sono stato MOLTO accorto sul SEO, nella costruzione dei link interni del sito! ti ringrazio del complimento. Sono 5 anni che lavoro on line come editore qualcosina avrò pure imparato 😉

      Ti do una dritta (e indirettamente la do a tutte le persone che leggono questo commento): Si può sfruttare il mio lavoro per promuovere anche il vostro (quello di chi commenta). Se mi avessi Scritto un bel commento più ricco di contenuti (scevro da giudizi di valore) in linea con l’approccio che ho usato io nell’articolo, rispondendo alle mie perplessità potevi pubblicare anche un link al tuo personale sito web. Come vedi non censuro nessuno.

      Questi articoli possono essere utili anche a chi partecipa ai network recensiti . Come ? Basta rispondere nei commenti in modo specifico, tecnico e con competenza per …. fare bella figura e pubblicare un link che rimanda al tuo profilo facebook(linkedin o quant’altro)sul mio sito.
      E’ un modo per creare valore per i lettori e fare una informazione “democratica”.

      Infine non mi sembra di aver “Bollato” Emgoldex come schema Ponzi. Ho scritto più volte nell’articolo che sono perplessità e ho scritto (cito l’articolo) “studiando il piano marketing di Emgoldex mi sembra che il sistema implementato assomigli un po troppo ad uno schema Ponzi“. Orbene ho usato la parola “sembra” e “assomigli”di proposito e ho invitato i lettori a rispondere alle mie perplessità. Sono forse stato “Rigido”? “Fazioso”? “Integralista”? o “Di parte”? direi proprio di “No”! Anzi semmai il contrario considerando gli altri autori di blog come sparano giudizi a raffica….

      Che dire Daniele ? Non hai risposto a nessuna delle mie domande e delle mie perplessità. Io mi aspettavo commenti leggermente più articolati da un punto di vista tecnico del tipo : “La perplessità circa…. viene risolta dal punto 5 del contratto …” roba del genere insomma.

      Se Emgoldex, come dici tu:

      1. Non è un investimento (soggetto quindi alla normativa sulla raccolta del pubblico risparmio e ai controlli dell’Attività di vigilanza, esercitata dalla Banca d’Italia e dalla CONSOB) non ci sono Incaricati
      2. Non ci sono incaricati alla vendita (quindi non è nemmeno Network marketing soggetto alle garanzie della Legge 173 agosto 2005)

      Allora che cos’è?
      Come la poni tu non c’è alcun controllo Giuridico/Legale sul progetto EMGOLDEX ? Emgoldex opera senza Autorizzazioni?
      Quali sono i legami giuridici tra Emgoldex e gli incaricati alla promozione del progetto (visto che non sono incaricati alla vendita) come sono contrattualizzati?

  • Pietro

    Reply Reply 21 giugno 2015

    Il nome emgoldex si era bruciato, adesso la Emgoldex si chiama Global InterGold

  • Paolo

    Reply Reply 9 luglio 2015

    Ciao Luciano,
    la emgoldex (che ora ha cambiato nome per distinguersi dall’omonima americana, che ne aveva sfruttato il nome per truffare) guadagna dalla compravendita di oro (e anche di altri metalli preziosi). Questa azienda nasce negli emirati arabi ed ha contatti con le raffinerie che ottengono il metallo prezioso dalle miniere e dalla fusione dei gioielli in disuso.
    I prezzi con cui opera non sono ovviamente quelli proposti all’utente finale. Potendo acquistare con prezzi agevolati e vendere con un ricarico, come fa ogni negozio con la propria merce, è evidente che il margine di guadagno esiste. Guardando le fluttuazioni giornaliere del prezzo dell’oro si può già individuare un margine di guadagno, che sebbene basso in percentuale, con grossi volumi di affari diventa molto redditizio.
    Da qui l’esigenza per l’azienda di aumentare la liquidità, vendendo oro anche a chi normalmente non ha la possibilità di investire in un bene tanto costoso. Da questa esigenza nasce il programma goldset, che permette di comprare una quantità di oro pari al valore di 7000€ investendo solo una frazione di tale somma.
    Questo modello di marketing promozionale è già usato anche da molte altre aziende, tra tante mi vengono in mente diversi operatori di fonia mobile che propongono benefit ai clienti che fanno entrare degli amici come nuovi clienti.
    La differenza dagli schemi Ponzi è notevole: innanzitutto quello che viene effettuato non è un investimento, ma un acquisto. A tutela di quanto speso, l’azienda tiene da parte una quantità di oro equivalente, garantendo il cliente.
    Inoltre chi entra nel sistema ne esce quando il suo tavolo viene riempito, a differenza delle truffe piramidali in cui chi entra tra i primi continua indefinitamente a guadagnare sulle spalle di chi entra alla fine.
    Tutti guadagnano allo stesso modo, a fronte del loro impegno per promuovere l’azienda.
    Terza differenza è che non si tratta solo di un “investimento” nel senso classico del termine: chi non lavora e non promuove l’azienda non ha diritto al benefit, e alla chiusura del proprio tavolo, ottiene indietro solo l’importo investito, garantito dall’oro a lui assegnato.
    I clienti che guadagnano in modo continuativo con emgoldex rientrano nel sistema una volta che il loro tavolo si è chiuso, continuando ad alimentare il meccanismo con il proprio impegno e il denaro.
    Se condotta con giudizio e in modo onesto questa rete può effettivamente considerarsi un buon modo di investire il proprio denaro e il proprio tempo, è un peccato che tante truffe abbiano reso questo tipo di terreno davvero scivoloso.
    Un vecchio adagio recita: fidarsi e bene, ma non fidarsi è meglio. Non sono sicuro però che valga sempre!

  • teo

    Reply Reply 9 ottobre 2015

    D’accordo con Luciano. Per gli altri: vorrei sapere la legge che vi tutela. Ve l’ha chiesto Luciano, ma se non mi è sfuggito nulla nessuno ha risposto. Avete una busta paga con ritenute e tasse pagate allo stato? Paga per voi alla fonte l’azienda? Come siete regolarizzati? Rispondete solo a queste domande senza fare tanti giri di parole, non ce n’è bisogno… grazie

    • Pia

      Reply Reply 25 marzo 2016

      Caro Teo,
      da cliente Global Inter Gold (ex Emgoldex) replico con piacere.
      Oggi 25 Marzo 2016 i clienti Global Inter Gold nel mondo sono 1.650,000 sparsi in 220 paesi, Italia compresa. La Global Inter Gold è apparsa in Italia c.a. 3 anni fa, oggi conta c.a. 97 mila clienti.
      Siamo clienti !!! non agenti, procacciatori o rivenditori d’oro! È come tali….clienti, acquistiamo oro! L’azienda ci premia in oro, attraverso la promozione del business stesso, a due clienti, i quali a loro volta, promuoveranno il business ad altri 2…..e così via.
      Tutti con lo stesso importo di acquisto, tutti con lo stesso importo di premio, ovvero 7.000 euro in valore lingotti che vanno da 1 grammo a 100 grammi.
      L’azienda emette una fattura in MINUS valenza, perché io cliente acquisto con un acconto deposito pari a c.a. Il 7,87% del valore intero (7.000). La mia azione di promozione porterà all’azienda altri nuovi clienti, e dopo un ciclo che può essere veloce o meno veloce, mediamente 60 gg, io vado a premio ! Percependo immediatamente la prima parte dell’importo ovvero 3.500 euro in lingotti.
      Siccome siamo tutti clienti di un negozio online che compra e rivende oro, noi rivendiamo l’oro stesso appena maturato alla stessa azienda con un solo click, nel carrello presente in tutti i siti in Ecommerce !
      Il risultato…..l’azienda ci paga in euro moneta immediatamente visibile nel nostro back Office, in base al valore dell’oro (borsa di Londra) di quel giorno ! Se invece vogliamo quei lingotti maturati nel nostro back Office, clicchiamo nel carrello acquista, e l’azienda spedisce il plico in assicurata a casa nostra i lingotti del valore monetario di 3.500 euro.
      Tutto questo avviene in 2 cicli, ma nel frattempo…..la mia struttura sopra me è cresciuta a dismisura.
      Matematica e algoritmica sostengono un sistema a tabelle d’ordine ingegnoso e sostenibile, attraverso le quali tabelle, l’azienda segue attraverso il sistema informatico da loro creato, il percorso di ogni cliente.
      il sistema delle tabelle contabili funziona a “matrice toroidale” mai imploso perché entreranno sempre clienti (dall’alto nel primo livello), che spingeranno verso il basso il clienti sottostanti. L’ultimo, nel quarto livello, è quel cliente che sarà premiato in oro!
      Ciao e grazie per l’attenzione.
      Pia, cliente soddisfatta della Global Inter Gold

      • lucianocassese

        Reply Reply 18 maggio 2016

        Ciao Pia
        rispetto la tua esperienza .
        Vorrei farti notare che i sistemi a Matrice sono sistemi che più volte sono stati causa di multe molto salate per le aziende in passato e per quanto mi riguarda violano palesemente il principio del rapporto sinallagmatico dei contratti, in quanto chi riesce a completare un tavolo ottiene molto di più di quello che a versato chi non lo completa non ottiene NULLA se non la promessa che un giorno forse riuscirà ad ottenere qualcosa.

    • marco

      Reply Reply 15 maggio 2016

      teo, per quanto ne so io per invitare uno, due o 10 amici ad acquistare un prodotto di una determinata azienda (vedi Sky o l’assicurazione Linear con LinearFriend) non è necessario avere un contratto o essere tutelati (tutelati da chi e verso cosa? non sei un distributore, non vendi nulla a nessuno, consigli solo l’acquisto di un prodotto ai tuoi amici).
      Sul sistema di marketing a tabelle credo che Paolo abbia dato una risposta, a mio avviso, corretta e calzante, inolte non è il sistema che fa la truffa, ma è ciò che c’e’ dentro al sistema che fa la differenza, se il prodotto è reale, di valore e viene corrisposto al cliente quando è dovuto allora è un business serio.
      Sono d’accordo con Luciano per quanto rigurda il prezzo “gonfiato” dell’oro nell’e-commerce di Emgoldex o Global InterGold che dir si voglia, l’oro 24K ha una quotazione ufficiale e non ha senso pagarlo di più.
      Una buona alternativa al sistema basato sull’oro è quello di advantagediamonds.com, i diamanti certificati sono un bene rifugio migliore dell’oro e la differenza del prezzo lettera/denaro permette a questa azienda di sostenere il sistema di incentivi ai propri clienti senza “gonfiare” i prezzi di vendita!

      • lucianocassese

        Reply Reply 18 maggio 2016

        Ciao Marco
        Vorrei aggiungere alle tue considerazioni alcune mie perplessità circa i sistemi a matrice.
        Da un punto di vista prettamente economico mi viene difficile capire come 350 euro possano diventare magicamente 7000 con un tasso di interesse del 2000%. Da dove vengono questi soldi? se non dalle quote versate da altri?
        Questi tipi di contratti proposti con questo sistema sono tecnicamente contratti “Aleatori” cioè vincolano una prestazione di uno solo dei due contraenti ad un evento futuro e incerto (cioè ti dò l’oro solo se completi il tavolo). Quindi mi sembra che violino palesemente il principio del rapporto sinallagmatico dei contratti di compravendita, in quanto chi riesce a completare un tavolo ottiene molto di più di quello che a versato chi non lo completa non ottiene NULLA se non la promessa che un giorno forse riuscirà ad ottenere qualcosa. Sembrano più delle scommesse ad alto rischio che dei veri e propri contatti di compravendita (come dovrebbe essere il network marketing che è disciplinato dalla 173/2005 la stessa disciplina delle vendite dirette).
        Tu che ne pensi ?

        • marco

          Reply Reply 19 maggio 2016

          Ciao Luciano,
          innanzi tutto ti ringrazio per la risposta.
          Vorrei provare a spiegarti il mio punto di vista rispetto a questi sistemi con il seguente esempio:
          Supponiamo che io venda automobili, quindi un prodotto reale e di valore, tanto per escludere a priori tutti i sistemi piramidali che hanno prodotti dal dubbio valore o addirittura non ne hanno proprio (ho scelto automobili ma avrei potuto scegliere altri prodotti reali e di valore, anche l’oro, i diamanti o quello che vuoi tu, purchè reale e di valore).
          Supponiamo anche io venda un modello di auto a 100 e che il mio margine di guadagno su quel modello sia del 20%, ovvero lo compro a 80, lo vendo a 100, ci guadagno 20.
          Supponiamo ora che, per vendere quel modello di auto, voglia adottare un sistema di affiliazione o network marketing e, dopo aver fatto i miei calcoli, faccia ai miei clienti questa proposta:
          Chiunque ordina quel modello di auto versa solo il 10% del suo prezzo, per il rimanente 90% ha 2 opzioni:
          1. versa il saldo del 90% e si porta a casa l’auto;
          2. promuove la l’iniziativa ad almeno 2 nuovi clienti per avere la possibilità di ricevere l’auto senza versare più il saldo.
          Supponiamo ora che io, venditore d’auto, abbia calcolato che, per essere sostenibile, il sistema (a matrice o a quel che vuoi tu) deve garantirmi almeno 14 nuovi ordini affinchè io possa consegnare l’auto al primo cliente mantenendo un buon margine di guadagno.
          In questo caso il flusso di cassa sarà:
          Ricavo: 10 x 15 = 150 (i depositi di tutti, ovviamente)
          Spese: 80 il costo l’auto che consegno
          Rimanenza di cassa: 150 – 80 = 70
          Il flusso di cassa è positivo e quindi è sostenibile.
          Nel lungo periodo abbiamo:
          se riconosco un bonus pari al 90% del valore dell’auto a un cliente ogni 15, di fatto sto pagando la mia promozione con un percentuale pari a (0,9/15)x100=6% del valore dell’auto.
          Ricordando (vedi ipotesi iniziale) che il mio margine di guadagno sulla vendita di un auto è del 20% ne deduciamo che mi rimane ancora un margine positivo (guadagno per l’azienda) del 14%, e questo vale per ogni singola auto venduta.

          A mio parere, il contratto non è aleatorio, il contratto è chiaro e semplice: acquisti un bene che costa “tot” e versi un acconto, poi puoi scegliere (è qui il punto fondamentale, nelle parole “puoi scegliere”) se pagarlo e riceverlo o se “barattarlo” con la promozione che l’azienda ti richiede di fare per lei, fermo restando che tu puoi in ogni momento saldare il rimanente dovuto e ritirare il tuo prodotto.

          Il tuo presupposto per il quale 350€ si trasformerebbero magicamente il 7000€ sarebbe vero se non valesse quanto ho scritto prima, ovvero se non ci fosse un prodotto o non ci fosse la possibilità alternativa di pagare la rimanenza in ogni momento.
          Il magicamente non ce lo vedo: o paghi per intero o paghi con il tuo impegno a far crescere il fatturato dell’azienda, se non fai né l’uno né l’altro dubito fortemente che tu possa ritirare il tuo “oggetto”.
          Tanto per tornare all’esempio dell’auto, ho i miei seri dubbi che il proprietario dell’autosalone ti lasci andare via con l’auto nuova se non gliel’hai pagata per intero o non hai fatto in modo che tramite la tua attività di promozione lui abbia ricevuto almeno 14 nuovi ordini.
          Una considerazione riguardo la Legge 173/2005: se non sono un “distributore” (non faccio parte della catena di vendita dell’azienda) e quindi ricevo solo un bonus come cliente, non una provvigione in denaro, per il semplice fatto che ho consigliato un buon negozio o un buon prodotto a 1, 10, 1000 persone, in che termini dovrebbe essere applicata la 173/2005 ?
          Ho portato parecchi clienti a Sky ricevendo bonus con il mio referral-link ma non sono mai stato inquadrato dalla 173/2005.
          Mi scuso per la lunghezza della risposta e spero di aver espresso chiaramente il mio pensiero.

          • marco

            26 maggio 2016

            Ciao Luciano,
            vorrei poter avere una risposta con il tuo punto di vista su quanto argomentato nel mio precedente commento.
            Grazie, ciao
            Marco

  • Valerio

    Reply Reply 17 maggio 2016

    Scusatemi, ma vorrei intervenire e dare delle delucidazioni professionali su come funziona la compravendita dell’oro in tutto il mondo.
    Il prezzo di riferimento è il Fixing II di londra, che tratta le quotazioni delle materie prime. Consideriamo per incominciare che le truffe in questo mondo sono all’ordine del giorno e che la compravendita avviene dopo mille controlli incrociati e dopo che società di security a livello mondiale (vedi BRINK’S) che già prendono una commissione per trasportare il prodotto in raffineria, hanno fatto tutti i controlli, l’oro che arriva viene trasformato in lingotti e punzonati. Tutti i parametri economici di cui si parla in questi “tavoli”, non reggono. Un consiglio, andate in Svizzera, andata a versare soldi su un contocorrente e chiedete il controvalore in oro secondo la quotazione di Londra. Dopo di che, rientrate a casa vostra e aspettare 10 anni, quindi la rivalutazione se è avvenuta vi renderà felici e liberi. Ma non rendetevi responsabili di una eventuale ferita all’orgoglio ed alle speranze di un vostro amico o peggio, parente!!!! Saluti

Leave A Response

* Denotes Required Field